Calendario Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
9
Data : Sabato 9 Settembre 2017
10
Data : Domenica 10 Settembre 2017
16
Data : Sabato 16 Settembre 2017
17
Data : Domenica 17 Settembre 2017
23
Data : Sabato 23 Settembre 2017
24
Data : Domenica 24 Settembre 2017

20130310 155459 610x300In tempi antichi lo “scarparo” o “scarpariello” era colui che era solito lavorare per il ritocco di calzature. Il calzolaio esiste ancora come mestiere, ma è divenuto pratica poco comune, anche con l’avanzare del consumismo. Il piatto che vi presentiamo ci ricorda quanto le umili origini della nostra terra e le ricette del riciclo possano essere fantasiose e gustose ancora oggi.

Una ricetta molto veloce, nata per permettere ai calzolai di prepararsi un piatto di pasta anche con poco tempo a disposizione. I due ingredienti principali sono il sugo al pomodoro e il formaggio. Il primo di solito era il sugo della domenica avanzato, che per non essere buttato veniva “riutilizzato” nella pasta allo scarpariello.

Il formaggio invece veniva utilizzato perché molto spesso, alcuni clienti dei calzolai erano contadini, ed essendo impossibilitati a pagare con il denaro, saldavano il conto con i prodotti della terra, tra i quali quello più utilizzato era proprio il formaggio, quindi gli “scarpari” si trovavano ad averne molto da dover consumare.

Questa ricetta del riciclo vede i paccheri incontrare un goloso mix di formaggi, tra cui il provolone, e del buon sughetto di pomodori fatto al momento, il tutto profumato da tanto basilico.

 

Tempi di preparazione della ricetta dei paccheri allo scarpariello

Ingredienti:

500 gr pasta tipo Paccheri
300 ml pomodori pelati
5-6 foglie di basilico
20 ml olio extravergine d’oliva
50 gr Parmigiano grattugiato
50 gr Pecorino romano
uno spicchio d’aglio
100 gr Provolone del monaco
sale grosso q.b. (per l’acqua della pasta)

Preparare il condimento

In una padella molto capiente ponete l’olio e l’aglio a riscaldare e, appena ben caldo, tuffate i pelati in padella. Intanto, dopo aver portato a bollore l’acqua per la pasta, aggiungete prima il sale e poi calate i paccheri portandoli a cottura per i minuti indicati sulla confezione. Fate cuocere il sugo finché non restringe un tantino e aggiustate di sale alla fine, condendo il tutto con un bel po’ basilico spezzettando le foglie con le mani.
Condire la pasta

Dopo aver scolato la pasta dall’acqua di cottura, bisognerà spadellarla direttamente nel sugo, eliminando l’aglio. Aggiungendo alla preparazione prima il pecorino e il parmigiano grattugiati e poi il provolone del Monaco passato alla grattugia a taglia grossa. Appena il tutto sarà amalgamato e i formaggi saranno ben sciolti nel sugo, i paccheri alla scarpariello saranno pronti per essere gustati.

 

Seguici su Facebook

Ti puo' interessare anche....